PERCORSO CONTINUITA’

L’Istituto San Gregorio accoglie al suo interno tre istituzioni educative: il nido d’infanzia “I primi passi”, la scuola dell’infanzia e la scuola primaria ed ha quindi il  compito di porsi in continuità con le esperienze che i bambini compiono all’interno dei diversi ambiti di vita scolastici.
Il progetto di continuità nido-scuola dell’infanzia è finalizzato a facilitare, attraverso la condivisione di un percorso, un passaggio più sereno e graduale nella nuova realtà scolastica con una ricaduta positiva nei riguardi dei bambini, che affrontano l’inserimento con maggior leggerezza, e dei genitori, rassicurati dal clima collaborativo e perciò meno in ansia.

Il percorso di continuità inizia con una visita alla scuola dell’infanzia per i bambini del Nido; di solito vengono proposte attività di manipolazione e di travasi che possono incuriosire i bambini più piccoli. La programmazione di un progetto didattico di lungo periodo, che magari trae spunto dal personaggio di una storia che inizi al nido e trovi completamento nella scuola dell’infanzia, permette ai bambini di ritrovare, nella nuova realtà, alcune tracce della vecchia e nel racconto proposto un “oggetto transizionale” da portare con sé nel nuovo ambiente della scuola dell’infanzia. Inoltre il nido mantiene contatti con alcune scuole dell’infanzia del territorio per accompagnare i bambini nei servizi all’infanzia e prende parte agli incontri strutturati dal Comune di Firenze per un primo orientamento con le famiglie utenti.

Al fine di garantire un raccordo curricolare e consentire un passaggio graduale dal Nido alla scuola dell’Infanzia e dalla scuola dell’Infanzia alla scuola Primaria vengono progettate una serie di iniziative che prevedono:

–     Presentazione delle insegnanti della scuola dell’Infanzia ai genitori dei bambini del Nido.

–     Presentazione delle insegnanti della futura classe prima ai genitori dei bambini di 5 anni.

–     Momenti di gioco finalizzati alla conoscenza delle insegnanti della scuola dell’infanzia, da parte dei bambini che inizieranno a frequentarla.

–     Momenti di gioco–lavoro finalizzati alla conoscenza dell’insegnante prevalente della futura prima, da parte dei bambini che la frequenteranno.

–     Attività di gruppo nei locali della scuola Primaria fra i bambini della classe prima e quelli dei 5 anni per permettere a questi ultimi di familiarizzare con l’ambiente ed avere un primo approccio con la scuola Primaria.